giovedì 13 maggio 2010

DIRITTI ESIGIBILI

Da quando ci siamo impegnati per certe battaglie sui diritti spettanti ai nostri figli e abbiamo cercato di aiutare gli altri genitori, che a noi si rivolgevano, mettendo loro a disposizione la nostra esperienza maturata sul campo (di battaglia, è proprio il caso di dire!) abbiamo anche cercato, sempre, di far capire che chiedere il giusto sostegno a scuola oppure ore di riabilitazione o magari il contrassegno arancione o gli ausili, non erano favori da elemosinare ma diritti previsti dalle leggi e perciò ESIGIBILI.
Ma se uno non conosce i propri diritti non sa neanche cosa chiedere, a chi e perchè.
"Diritti esigibili" è anche il titolo di un libro, fresco di stampa, scritto da Giorgio Latti .
Ce ne parla la nostra mresciani che è andata alla presentazione:

"Martedì 11 maggio 2010, nell'Aula Magna Motzo della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Cagliari, è stato presentato il libro di Giorgio Latti dal titolo " DIRITTI ESIGIBILI".
Giorgio Latti è un giudice tutelare del Tribunale dei Minori oltrechè Presidente della Consulta Provinciale della Associazione delle Persone con Disabilità ma soprattutto un genitore che vive in prima persona la disabilità, avendo un bimbo con una malattia rara.
Alla presentazione del libro c'erano, oltre all'autore, l'Assessore provinciale alle politiche sociali Dott. Angela Quaquero, il giornalista Sergio Nuvoli che ha fatto da moderatore, la Dott.ssa Cristina Cabras docente universitaria master di Psicologia e Criminologia e il Dott. Daniele Altieri, insegnante di sostegno e docente universitario di Pedagogia Speciale.
Nell'aula gremita c'erano gli studenti della facoltà, noi genitori di ragazzi disabili ed il nostro consigliere regionale Marco Espa (storico genitore sardo battagliero).
Questo libro aiuta i genitori, quando entrano nel mondo della disabilità, a districarsi nel totale ed assoluto silenzio che li circonda per quanto riguarda la conoscenza dei diritti del proprio figlio.
Ne vogliamo parlare?
Chi ti aiuta? Nessuno, che io ricordi!!!
Ti trovi completamente solo/a e sei AVVOLTA da un'infinita tristezza ed impotenza.
Non ricordo quanto dura questa temporanea impotenza, sembra tantissimo: nei corridoi della mia memoria, pensavo di essere la sola persona al mondo che avesse avuto un simile dolore.
Mi sono svegliata ed ho reagito, ma io, allora, come tantissimi altri genitori, non ho avuto un libro di riferimento da consultare.
Certo il dolore non sarebbe passato comunque, ma mi avrebbe aiutato a non sbattere tante volte il muso contro il muro e non sbagliare certi percorsi a non perdere una quyantità infinita di tempo che avrei potuto dedicare a ben altro invece che ai tour tra gli uffici e la burocrazia.
Questa guida penso che possa aiutare tante persone, perchè scritta sì da un giurista ma anche da un genitore, quindi uno di noi, con lo stesso fardello che si porta dentro e in grado di capire il nostro mondo.
Speriamo che tanti trovino un valido aiuto in questo libro.
Per me sarà senz'altro così, tante cose le conosco ma per il viaggio che mi appresto a fare diventerà il mio diario-agenda!!!".
Qui un'assaggio del libro .
Domani, ci sarà un'altra presentazione dedicata alle associazioni.
Qui il sito dell'editore con la scheda del libro.
Foto presa dal web: toghe d'avvocato appese all'attaccapanni.

3 commenti:

TIMEOUT ha detto...

Molto interessante, vado ad acquistarlo! Grazie dell'informazione
Dani

Maria Grazia ha detto...

Rilanciato ;-)

Nina - graficapura ha detto...

grazie! :)