mercoledì 19 maggio 2010

Quelli veri ci sono sempre.

Gli aggiornamenti sono in fondo al post.
Credo che per scrivere di un certo argomento sia necessario prima informarsi, altrimenti il risultato è quello della chiacchiera da bar; anche il giornalista Rizzo si cimenta con un pezzo sui falsi invalidi, poichè, dal governo, si sciorinano le cifre che per l'uomo della strada dovrebbero, forse, dare un segnale rassicurante "Stiamo raccogliendo un sacco di soldi illecitamente sottratti alla cosa pubblica dai lazzeroni che si fingono falsi invalidi", questo è il messaggio. L'uomo della strada pensa "Ah bene, così con questi soldi tamponiamo e poi è giusto punire i lazzeroni".
L'uomo della strada, estraneo a qualsiasi aspetto della disabilità, pensa poi che ci siano milioni di falsi, anzi lo sono praticamente tutti se, poi, con le nuove regole, le domande di invalidità sono crollate del 58%!!!!! (*)
L'uomo della strada e pure l'uomo che sta al palazzo (mi viene da aggiungere : a questo punto!) non sa quante persone disabili esistono nel nostro Paese, perchè non ce lo dice neppure l'Istat il cui rapporto sulla disabilità è uscito pochi giorni fa, ma mancano i dati relativi ai bambini 0-5 anni (perchè??????) e i dati risalgono all'anno 2004!!!!!!! Da più di un lustro in italia le persone disabili sono sempre 4 milioni.
Stando a questa tabella, su 2.637.394 che percepiscono una pensione o un'indennità per l'invalidità in Italia - su una popolazione approssimativamente (sotto)stimata di 4 milioni di persone, i falsi invalidi pizzicati nel primo trimestre del 2010 sono 18.840, quindi quale mirabolante tesoro è stato raccolto? (*)
Detto questo va anche aggiunto che, in molti non sanno che, persone alle quali spetterebbe la certificazione di invalidità non ce l'hanno perchè, per esempio, nel caso di genitori il cui bimbo è fresco di diagnosi non viene detto loro da nessuno, possono passare anche anni prima di procedere con la richiesta cioè quando i genitori scoprono, grazie al passaparola, che esiste questo diritto (complimenti ai pediatri, per esempio!). Idem nel caso di quei bambini la cui diagnosi è tardiva come nell'autismo o in quelle malattie che insorgono nella tarda infanzia-prima adolescenza come le distrofie muscolari. L'uomo della strada non sa che, almeno fino a prima del 1 gennaio di quest'anno, tra la richiesta dell'invalidità e la sua certificazione potevano passare anche 18 mesi - ma lo sanno bene quei genitori cui è capitato che, nell'attesa, il bimbo non ce l'abbia fatta.
L'uomo della strada non sa che in moltissimi, per questa fregola che prende gli uomini dei conti quando devono trovare dei soldi in poco tempo, sono stati richiamati a visita: persone in stato di gravità che per legge sono definiti disabili in maniera permanente (come le persone autistiche). E tu, genitore che appena respiri proprio grazie a quei quasi 500 euro mensili - l'uomo della strada non sa che le terapie, quelle che funzionano , uno se le deve pagare di tasca propria e ci sono famiglie che arrivano a spendere anche 2000 euro al mese! - di punto in bianco ti ritrovi senza indennità e devi anche restituire gli arretrati, almeno finchè la revisione non è stata effettuata.
Ecco, se ci fosse la giusta informazione la gente avrebbe tutt'altri pensieri: è vero che ci sono i lazzeroni, ma ci sono perchè c'è tutto un sistema che li aiuta, quindi oltre che punire i falsi che vengano sanzonati anche i medici certificatori e tutti quelli coinvolti in questo sistema fraudolento!
La gente dovrebbe sapere anche che una pensione d'invalidità ammonta a 258 euro, la più bassa d'Europa! Una persona normodotata vivrebbe con una cifra del genere?
La gente dovrebbe rendersi conto che la disabilità non è solo "gli anziani" e qualche "poverino" che "ci nasce", la disabilità è anche, purtroppo, acquisibile in qualsiasi momento e a qualsiasi età - incidente (di macchina, sul lavoro, un tuffo in piscina, una caduta da un albero mentre si raccolgono le ciliege...), ictus, una meningite, la malasanità.....
La gente dovrebbe rendersi conto che gli sprechi sono altrove e che un governo non può credere di guadagnarsi la simpatia popolare perchè tira fuori lo scandalo dei falsi invalidi SOLO nei momenti di crisi. Forse stazionare per qualche ora in uno dei centri di riabilitazione che siamo obbligati a frequentare, farebbe nascere la stessa indignazione che noi proviamo quando sentiamo che qualcuno ha simulato un handicap fisico o sensoriale che invece colpisce irreversibilmente i nostri figli, altro che discorsi da ragionieri!
Foto: il gatto e la volpe interpretati da Franco Franchi e Ciccio Ingrassia
Aggiornamento delle 16.30: segnalo "Invalidi falsi e dati veri" articolo di Carlo Giacobini, direttore di Handylex , che illustra scientificamente in termini "economici" la manovra del governo e, per esempio, spiega molto bene questo(*)... a proposito dell'informarsi prima di scrivere un pezzo, come ha fatto Mario Sensini.
Segnalo anche l'articolo di Franco Bomprezzi "Ci risiamo: ancora i «falsi invalidi», mentre quelli veri sono in ginocchio..." , è ora che si cominci a farsi sentire!!!!
Aggiornamento del 20 maggio, h. 7.40:
- Crisi e indennità di accompaganamento, che ci cita (grazie).
- la rubrica Il Punto su Superabile dedicata all'argomento
Aggiornamento del 21 maggio, h. 16.40:
- comunicato stampa FAND
- comunicato stampa CITTADINANZATTIVA

7 commenti:

mresciani ha detto...

Su questo argomento c'è molto da dibattere.
Sto appena rientrando da una riunione....dove sto investendo ..sto investendo per aiutare mia figlia.
Gli invalidi veri ci sono sempre...
Gli invalidi veri molte volte devono ricorrere al tribunale per vedere riconosciuti i lori diritti...
Sono stanca......e domani ho un'udienza in tribunale, la seconda per quanto riguarda il giusto riconoscimento per quanto riguarda l'epilessia come malattia che non ti rende autonoma.Se non ti rende autonoma....ti spetta qualcosa. Nonostante ci siano già sentenze per quanto riguarda questa specifica malattia ...ti negano tutto.
Ok.......pago un legale e vado avanti .....spetta a mia figlia. è un suo diritto.
Per l'ennesima volta domando al cielo...all'aria ....al vento:
Ma chi non ha i soldi che fa?????
Ho detto tutto ......

Maria Grazia ha detto...

Letto questo?

orsatosta ha detto...

grazie della segnalazione, ma il link porta ad una pagina inesistente.... ti riferisci forse alla manovra di ancorare l'indennità di accompagnamento al reddito? articolo firmato da Giacobini?
Ecco dovrebbero essere le GROSSE associazioni che fanno un 48 contro queste cose.... e cmq un altro aspetto di tutta questa faccenda è che sui giornali continua a circolare questa informazione scorretta e pressapochista, vedasi un articolo su Panorama che inneggia ai 200mila controlli sui falsi invalidi.... penso che finchè la categoria sta zitta non potranno verificarsi che ingiustizie.

speculummaius ha detto...

riproviamo :-)

Nina - graficapura ha detto...

brava orsatosta... quelli veri ci sono sempre e non se la passano certo bene..
io di mio aggiungerei il fatto che dietro a quei 500 euro che ad alcuni sembrano reagalati ci sono famiglie monoreddito! perchè con un figlio grave molto spesso la madre è costretta a rinunciare al lavoro.
Davvero c'è molto da dire, anche e soprattutto sugli sprechi spesso denuciati ma che vengono ignorati.

mresciani ha detto...

notizia appena arrivata:
Salta anche la manovra sulle indennità di accompagnamento che sarebbero dovute essere legate al reddito...ma faranno controlli più intensi

mresciani ha detto...

notizia fresca:
Salta anche la manovra sulle indennità di accompagnamento che sarebbero dovute essere legate al reddito, ma i controlli saranno più severi