sabato 2 maggio 2009

TRAGEDIA ANNUNCIATA?

Ierisera mi arriva una telefonata.

In Florida è scoppiata una camera iperbarica. Dentro c'erano un bambino italiano di 4anni e la sua nonna.

È successo nel centro (*) in cui sono giunti, da due anni a questa parte, tantissimi bambini e anche adulti come i nostri figli, tutti italiani, a fare quella terapia innovativa, esclusiva, risolutiva per le PCI(**).

Di quel centro e di quella "terapia" ci siamo occupati, come gruppo di genitori con figli disabili, dapprima per ovvia curiosità – qualunque terapia che possa recare beneficio ai nostri figli logicamente cattura l'attenzione di genitori come noi.

Man mano scoprivamo cosa si celava dietro questa "terapia" – rubando ore al sonno notturno per leggerci articoli, pubblicazioni, studi, incrociando informazioni con altri genitori e medici soprattutto all'estero, abbiamo iniziato ad informare attraverso il forum -leggibile da chiunque– dove ci ritroviamo tutti noi genitori.

Ma gli appelli di altri genitori, che andavano in tv e aprivano siti sul web e ricorrevano alla nazionale artisti/calciatori per organizzare eventi benefici al fine di raccogliere soldi per pagare queste "costossime" terapie, si moltiplicavano...

Quindi a dicembre 2008 abbiamo tutti insieme scritto e diffuso una lettera.

L'abbiamo spedita ovunque, oltre che ai tre destinatari specificati: alle redazioni dei giornali, alle Asl, ai programmi tv, agli assessori regionali per la sanità, alle associazioni, a medici specialisti, a giornalisti singoli.

Dopo tre mesi abbiamo diffuso il comunicato in cui informavamo quello che ci è stato risposto.

Ma nessuno, nonostante chiunque in Italia sapesse come stavano realmente le cose, si è preso la briga di verificare.

Se l'avesse fatto probabilmente non sarebbe successo quello che invece è successo.

Siamo sconvolti e non possiamo dimenticare le immagini dei video americani che rimandano quella pelle annerita di un bambino di 4 anni. La nonna non ce l'ha fatta.

Ci sono dei responsabili per tutto questo, che purtroppo non è solo la tragedia in sé; "tutto questo" implica l'aver diffuso informazioni scorrette e non veritiere illudendo troppi genitori ed esponendo dei bambini ad abusi nonché alla messa in repentaglio della loro vita.
Se pensate valga la pena di tutelare i diritti e la dignità di bambini che non possono difendersi andate qui
(*) tutti i media italiani parlano di centro, clinica o ospedale... possibile che nessuno sappia invece che si tratta di un appartamento dove sono sistemate queste apparecchiature in forma domiciliare? E che l'ossigenoterapia NON CURA la tetraparesi: magari! Non esisterebbero più bambini cerebrolesi, allora.
(**) PCI= Paralisi Cerebrale Infantile, usate un motore di ricerca.....

115 commenti:

Anonimo ha detto...

Noi Genitori Tosti Per tanti mesi abbiamo parlato ad un popolo di sordi, sull'enefficacia delle terapie iperbariche.

Francesco Reitano ha detto...

adesso tutti schierati, chi a chiedere silenzio e rispetto e chi ad accusarci di sciacallaggio.
Veramente strana questa dicotomia, ma il messaggio che voglio far passare è quello che si criticano i presunti medici e farabutti che hanno sulla coscenza una vita umana, e speriamo rimanga solo una. Ma non abbiamo mai espresso parole di giudizio nei confronti dei genitori che si recano a cercare terapie per i loro figli.
Non siamo quelli che sparano sulla crocerossa, ma se non basta un morto per far cambiare idea a questi genitori evidentemente abbiamo sbagliato anche noi nel non insistere perchè si facesse luce su queste strutture e i loro gestori.
Per questo vi chiedo un atto coraggioso e di coscienza.
Dobbiamo avere il coraggio di dire no a quanti pretendono di curare i figli nonostante la fumosità delle proposte.
E' ora di dircelo che i piccoli miglioramenti i bambini li fanno fisiologicamente e grazie a stimolazioni e terapie intensive. non esiste ossigeno che ripara le Cellule, non esistono onde elettro-magnetiche che migliorano il pensiero,non esistono cellule staminali che riparano i danni.
chiunque vi vende questa cosa sappiate che è un ciarlatano.
ognuno poi è libero di fare le prove e le scelte che ritiene più giuste, ma nessuno lo affranca dal dovere di dover dire la verità quando le cure sono prive di qualsiasi risultato.
lo so che sto diventando antipatico a molte persone, capisco che non lo fanno in malafede ma nessuno può impedirmi ormai di parlare.
Tutti quelli che sono stati o sono tutt'ora in Florida hanno chiuso la possibilità di esprimere opinioni sui loro blog e siti. Alcuni hanno frettolosamente rimosso addirittura le pagine dei guestbook e contenuti riguardanti le cifre raccolte.
Adesso ci chiedete di fare silenzio per rispetto, allora vi dico che per rispetto di quella povera donna e di quel bambino è giunto il momento di URLARE.

Anonimo ha detto...

Le vostre sono e resteranno sempre e solo parole di gente invidiosa.

Avete "toppato" ieri
Toppate "oggi" e
topperete "domani" perchè non siete niente e nessuno.

Siete il niente all'ennesima potenza.

Archimede

mresciani ha detto...

Il momento di URLARE tutta l'indignazione a quegli sciacalli che ATTENZIONE non sono SOLO quelli del'ex- centro dei miracoli ora per tutti CENTRO DEL BUSINESS na sono quei PR Italiani che pagati in nero hanno lavorato al call center per 150 sporchi euro alla settimana per fare da interpreti alla clinica....e chi sono????ma lo sappiamo tutti ....Quelli che ora stanno prendendo le distanze togliendo dai loro blog la dicitura o come vogliamo chiamarlo il Link del centro dei miracoli.....lo so mamma coraggio che hai cambiato centro...ed il tuo posto ora l'ha preso un'altra madre coraggio ...ora è lei che gira nel centro con le cartelle in mano e risponde al telefono e se qualcuno chiede...stai aspettando che la tua creatura finisca la terapia. Che ti hanno dato oltre a 150 euro sporchi?? Il pc come lo aveva l'altra madre e poi??? i viaggi per andare ad incontrare i politici in Italia????certo che lo sapevate tutto che era uno sgabuzzino dentro un palazzo e non una clinica o un ospedale come lo definivate.....si fa la terapia e si va a casa...Il personale cambio spessissimo perchè è mal pagato...poi sono arrivati gli italiani e non si riusciva più a soddisfare le richieste vero???????
Sappiamo tutto...sappiamo che un bimbo epilettico è stato male ed è stato ricoverato 5 giorni per soli 40 mila euro...Tanti bambini sono stati ricoverati e voi tutti zitti in Florida perchè sennò la gente sa le cose e poi non versa l'obolo per le vostre cure sperimentali.
SCIACALLI CHI???????????
VI SIETE FATTI UN ESAME DI COSCIENZA????
VOLETE SILENZIO ED INFATTI...SE NE PARLA DAPPERTUTTO FINALMENTE!!!!!!!!!!!
SONO DUE ANNI CHE STIAMO DIETRO A RACCONTARE CHE NON ESISTE LA CURA PER LE PARALISI CEREBRALI CON L'OSSIGENOTERAPIA....CHE LA FANTOMATICA CLINICA-SGABUZZINO E' UN BLUFF...........E NESSUNO CI HA ASCOLTATO.
ERA UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA!!!!!!!!!!
SCIACALLI NOI????????????
ho tanto da dire e lo faccio!!!!!!!voi che cosa avete da dire oltre dire a noi di rispettare i morti??
Le persone NOI LE ABBIAMO RISPETTATE QUANDO ABBIAMO DENUNCIATO IL TUTTO....perche' volevamo che non succedesse questo..NOI NON VOLEVAMO QUESTO.....ABBIAMO MANDATO LETTERE A TUTTA L'ITALIA DENUNCIANDO QUESTA PORCHERIA.
IO PERSONALMENTE HO INVIATO 300 LETTERE ED HO TUTTE LE MAIL.......Q
QUESTA E' UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA!!!!!!
SCIACALLI NOI?????????
QUALCUNO SI DOVREBBE LAVARE LA BOCCA ....FAREBBE MEGLIO!!!!!!!
RISULTATI DELLA CURA DEI BAMBINI!!!!
ELENCATELI!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Dio Vi ha punito come meritate!!!

E intanto che Voi vi scannate
gli uni contro gli altri, noi genitori di bimbi sani, ridiamo e ridiamo e ridiamo leggendo la vostra sutupidità!!!!!!

Mamma Sabrina

mresciani ha detto...

Mamma Sabrina.....non sempre I FIGLI rimangono sani e ridere delle disgrazie altrui è VERGOGNOSO.
Se sei entrata per dire qualcosa di sensato ok sennò vai a giocare ai giardinetti con i tuoi figli sani!!!!Una bella giornata al parco con i figli che sgambettano è tutto un programma da famiglia del Mulino Bianco!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Mresciani ci vogliono per prove per fare affermazioni da querela!!!!.
Si prepari a risponderne in sede civile e penale quanro da Lei affermato.


Avvocato A.B.

orsatosta ha detto...

Caro Avvocato, aspetti che chiedo a mio zio giudice in cosa consiste la querela; sono sicura che saremo tutti preparati.
Su Sabrina ... inqualificabile.

Anonimo ha detto...

La querela è un istituto del diritto processuale penale ed è regolata degli art. 336 e segg. e. p.p.

Trattasi di una dichiarazione mediante la quale un soggetto, sia di persona che per mezzo di un procuratore speciale, manifesta la propria volontà perchè si proceda in ordine ad un fatto previsto dalla legge come reato.
La querela è molto importante perchè è requisito importante per la persecuzione dei reati non perseguibili d'ufficio.

A.B.

Anonimo ha detto...

tratto da wikipedia con copia ed incolla

paniscus ha detto...

Carissimi,

ho contribuito a dare risonanza alla vicenda sul mio blog.

Non ho alle spalle le tristi esperienze che voi riferite di prima mano, sono madre di due bambini sani e ho la fortuna di non aver mai avuto un disabile grave in famiglia.

Però sono attiva nell'ambito della comunicazione della scienza e del pensiero critico e della lotta contro la ciarlataneria e le pseudoscienze... e mi interesso alla questione dal punto di vista informativo, divulgativo e "scettico".

Mi piacerebbe, per quanto possibile, dare il mio contributo a far luce su questa ambigua storia... in particolare sull'impatto sociale di tutto il discutibile giro di collette benefiche che gravita in Italia attorno alla terapia.

Vi prego di includere anche me tra le persone a cui segnalare novità e tracce interessanti!

Auguri di cuore per i vostri congiunti e per le attività dell'associazione.

Lisa

Anonimo ha detto...

Incidente in Afghanistan con i militari italiani. Muore una bimba.

Annalisa

Anonimo ha detto...

Cara paniscus, fermiamo tutte le Onlus Italiane, che raccolgono soldi, non si sa a favore di chi.
ma tu sei libera di non donare. Dona solo chi vuole. Siamo o non siamo una democrazia?

Roberto

Anonimo ha detto...

Per fortuna che tutti i mass media vi giudicano delle persone immature.

Anonimo ha detto...

Mi hanno segnalato che qui si muore dalle risate?
I soldi raccolti per le popolazioni dell'Abruzzo non sono una colletta?
Così vi squalificate da sole!!!!

Ruggero

paniscus ha detto...

Roberto: ovviamente io sono libera di non donare se non mi va. Ma non vedo assolutamente cosa c'entri questo con la democrazia.

Qua non si stava mettendo in dubbio "la democrazia", che non c'entra assolutamente un tubo: si stava mettendo in dubbio l'onestà e la trasparenza delle modalità di certe raccolte di fondi, e la loro effettiva utilità.

Ognuno è "libero" personalmente di scegliere se contribuire o meno, ma per farlo in modo veramente libero dovrebbe anche essere informato in modo corretto su come vengono impiegati quei fondi, e su quali prospettive di effettiva utilità ci siano.

Non è che il problema ETICO generale si risolva dicendo "se non sei convinto, non darglieli e finsice lì".

Perché se moltissime persone li hanno dati, in perfetta buona fede, pensando sinceramente di aiutare persone sofferenti... e poi invece si viene a sapere che l'aiuto è illusorio o che i soldi se li è magnati qualcuno, allora il dire "chissenefrega, tanto io non glieli ho dati", alla persona onesta non basta.

Non dovrebbe bastare, almeno.

Lisa

paniscus ha detto...

Ruggero:

"I soldi raccolti per le popolazioni dell'Abruzzo non sono una colletta?
Così vi squalificate da sole!!!!"
I soldi raccolti per le popolazioni dell'Abruzzo sono una colletta di sicuro, ma sarebbe opportuno notare che non esiste alcun dubbio che il terremoto ci sia stato davvero e che pesistano sul serio popolazioni in condizioni di beneficiare direttamente da quelle collette, secondo meccanismi ragionevoli.

Se la colletta per l'Abruzzo fosse stata pubblicizzata raccontando in giro, che so... che quei soldi servivano a mettere a punto un miracoloso reattore chemiosintetico antientropico con alabarda spaziale, che avrebbe consentito di ricostruire e raddrizzare gli edifici crollati con la sola forza del suo raggio orgoquantistico, e che purtroppo per farlo bisogna pagare un geniale inventore privato, perché la scienza ufficiale rifiuta di riconoscerlo...

...bè, allora si ammetterà che un po di scetticismo sarebbe legittimo.

Lisa

paniscus ha detto...

"dubbio che il terremoto ci sia stato davvero e che pesistano sul serio "

...ooops.
era "ESISTANO, naturalmente.

saluti
L.

Anonimo ha detto...

Paniscus lo sai che lì in Florida hanno personale veramente unico al mondo? Per esempio il chiropratico guarisce gli epilettici mettendo il farmaco davanti al capo del bambino e secondo i suoi studi capisce quale farmaco aumentare e quale diminuire.....
Allora una persona può fregare ad un'altra persona più ingenua ....ma è mai possibile che dei genitori credano a queste cavolate che sanno di magia da quattro soldi???
Poi se parliamo di collette c'è da dire che da preventivo in nostre mani le cure per un mese di cura in quel centro massimo è di 12/15 mila dollari al mese....e non capisco come mai si chiedano 300 mila euro all'anno.....Questo poi lo si è letto in tutti i siti dei genitori dei bimbi che vanno in Florida (salvo cancellazioni dell'ultimo momento che stanno succedendo a raffica)

paniscus ha detto...

Fuori dalla polemica gratuita, chiedo un'informazione concreta:

esistono articoli o siti web che descrivano in maniera lucida e inequivocabile l'esperienza di qualcuno che ha GIA' CONCLUSO la terapia in quell'istituto, che è soddisfatto dell'esito, e che può illustrare nel dettaglio i cambiamenti ottenuti?

Lisa

mresciani ha detto...

Ciao Paniscus grazie di essere dei nostri.Come Gruppo Genitori Tosti è da sempre che stiamo chiedendo quello che chiedi tu in modo da aver dati alla mano..chiediamo relazioni mediche prima di partire da medici italiani e dopo rientrati sempre da medici italiani, ma mai nessuno ci ha dato questi dati anzi da allora cominciano gli insulti.
Vorrei invitarti se vuoi a leggere l'argomento Therasuit e Ossigenoterapia su www.disabili.com in genitori insieme,.

Anonimo ha detto...

Se in Abruzzo, le case non fossero state costruite con sabbia di mare, tutto questo pandemonio non sarebbe successo. Anzi, con una scossa simile, nessuna casa sarebbe crollata e non ci sarebbero stati morti.
Fatevi scritturare da Zelig!
Ruggero.

Anonimo ha detto...

Cari genitori Vi dico in coscienza che le gite turistiche per la florida son finite. Rassegnatevi.

Anonimo ha detto...

per mamma sabrina : fai bene a usare il nick con la parola mamma... in effetti se non lo avessi scritto nessuno avrebbe mai pensato che due meravigliosi bimbi sani potessero vivere la disgrazia di essere stati partoriti da chi dà così per scontata la loro vita sana.
fabiana

Anonimo ha detto...

guardavo il tg ieri sera ... sono ancora senza parole.. questo succede e nessuno ascolta davvero...

Anonimo ha detto...

GATY SEPE «Me lo aspettavo. Una tragedia annunciata. Più volte annunciata». Rosario Infascelli, direttore del centro Iperbarico dell’ospedale Santobono di Napoli e past president della Società Italiana di medicina e iperbarica, non riesce a nascondere il dolore e l’amarezza per l’incidente accaduto in Florida che, dice, «In Italia non si sarebbe mai potuto verificare, perché quel tipo di camera, e quel tipo di terapie sono illegali». Una tragedia annunciata, dottore, da chi? «Da tutti noi specialisti, che più volte abbiamo detto che in quel centro si facevano più business che terapie. Io stesso, non più di qualche mese fa in un congresso a Salerno, davanti a rappresentanti del centro californiano e alle famiglie di questi piccoli malati, ho denunciato l’assoluta mancanza di sicurezza di questo sistema». Negli Stati Uniti si usano attrezzature che non sono sicure? «Sono camere monoposto - dove non è quindi prevista la presenza di un assistente interno - pressurizzate ad ossigeno al 100%: basta la scintilla di un indumento sintetico sfuggito a un controllo a provocare l’esplosione. L’Italia, che è all’avanguardia in questo campo, le ha messe fuorilegge dopo lo scoppio, avvenuto proprio a Napoli nel 1986, provocato da un giocattolo portato dentro di nascosto da un bimbo. Le nostre iperbariche sono tutte pluriposto, con una pressurizzazione che utilizza ossigeno solo fino al 23,5% - al di sotto della soglia di rischio per la combustione - che ai pazienti viene somministrato attraverso le mascherine. E durante la terapia c’è sempre un assistente all’interno della camera». Il sito del centro propaganda «terapie eccezionali per pazienti eccezionali» «Propaganda, appunto. Quelle terapie - condotte peraltro con scarsissima attenzione alla sicurezza - non vengono praticate in Italia e in quasi nessun altro paese al mondo, perché sono non indicate per quel tipo di patologie e perché non esiste alcun riscontro scientifico positivo. Quel centro, ormai, fa solo business». Come si spiegano, allora, queste processioni transoceaniche di disperati dall’Italia e soprattutto dalla Campania? «Perché il sistema di marketing del centro, che si promuove in rete con studi assolutamente autoreferenziali di nessuna validità scientifica, può contare da noi sull’appoggio di medici, del tutto impreparati ma molto compiacenti, che reclutano malati e famiglie da inviare». Le famiglie di ritorno dalla Florida, però, alimentano il passaparola, evidentemente dei riscontri ci sono? «Ci possono essere miglioramenti del 5-6%, ma sono assolutamente temporanei. I bambini poi regrediscono allo stato iniziale». Quanto costa un ciclo di terapia in Florida? «I tre mesi di terapia, che comprendono la camera iperbarica e una riabilitazione, 300mila dollari. Da noi costerebbero 20mila».

Anonimo ha detto...

Grazie Professor Infascelli Per aver detto le cose come erano come sono e saranno in merito a queste bare iperbariche FLORIDIANE Il suo intervento è Vangelo.
Qualche sciacallo vuol far zittire i Genitori Tosti, ma non ci riusciranno perchè Siamo proprio tosti

mresciani ha detto...

Dentro ho tanta rabbia...rabbia ...rabbia....perchè si poteva evitare questa tragedia se ci avessero ascoltato...abbiamo scritto dappertutto per denunciare questa cura-burletta e siamo stati insultati continuamente da persone che vedevano in noi dei nemici.
Perchè???
Chi sono gli sciacalli?

Anonimo ha detto...

Professor Infascelli, ci spiegi perché in Afghanistan, i militari Italiani, hanno per errore ucciso una bambina nonostante tutta la sinistra radicale italiana, da anni ripete che questo è terrorismo. Nonostante questo interessi di Governo ci spingono a restare in Afghanistan, e la nostra voglia di far guarire bambini ammalati ci porterà anche domani in Florida, grazie all'aiuto di grandi club calcistici e il mondo della formula Uno, che sosteranno l'onere delle spese. Il Governo di una Repubblica Democrazia non può impedire a un genitore di far guarire i figli malati, specialmente se usa soldi ricevuti da lasciti di gente spontanea.

Jesus

Anonimo ha detto...

Il mio pensiero equivale a quello dei genitori tosti ma ora credo che stiamo passando il limite e ci stiamo offendendo l'un con l'altro. Credo che nessuno sia sciacallo nè da una parte nè dall'altra e mi chiedo come si possa dire che qualcuno ha gioito di questa tragedia. Ognuno reagisce secondo la propria idea, purtroppo sopraffatto dalla rabbia che questo dramma ha portato (a tutti, nessuno escluso). Credo che sia giusto fare chiarezza e forse anche il confronto è una buona cosa, ma credo anche che l'odio che si è creato tra noi sia assurdo, bruttissimo. Un bambino sta lottando per la vita e noi ci stiamo scannando. Se vogliamo parlarne, almeno facciamolo da persone adulte. Manu

Anonimo ha detto...

Cara Manu, da quando si può parlare con l'ignoranza!!!

Vhe scoppi unacamera iperbarica o che una bambina venga uccisa per errore è sempre una tragedia chedeve far riflettere le persone intelligenti.
OOppsssl forse ho sbagliato blog.

Anonimo ha detto...

Scrivete al Presidente degli Stati Unuti d'America e fermate le missioni spaziali.
"Nel 1967 la capsula spaziale Apollo 1 si incendiò a causa di un banale corto circuito che spigionò osigeno puro e fu fatale ai 3 astronauti. Si trattava di una prova generale di lancio.
Si archiviò l'incidente e si riprese come e più di prima. Questo è riportato su tutti i giornali del mondo!.

Anonimo ha detto...

Tragedia annunciata? Sì una tragedia annunciata senza punto di domanda. La notizia mi ha sconvolto,insieme a tutti voi ho fatto tutto il possibile per la divulgazione di informazioni corrette e c'è stato un momento che ho detto anche "basta, abbiamo fatto tutto quanto ci era possibile fare"...ed ora, come dice Francesco, mi rammarico per averlo detto, mi chiedo se non dovevamo insistere di più. Con i "ma" e con i "se" non si costruisce nulla....lo so; voglio sperare che questo tragico evento non rimanga un trafiletto di cronaca, ma che nella sua drammmaticità possa dare maggiore riflessione e consapevolezza.
Ho letto tutti i commenti ed alcuni di essi definirli ignobili è un eufemismo, in particolare quanto scritto da chi si definisce "mamma" Sabrina: l'autore di quel commento potrà essere qualisasi immonda cosa, ma non di certo una mamma.
Daniela (Genitore Tosto)

Anonimo ha detto...

Caro Francesco Reitano, noi con i nostri soldi, facciamo ciò che vogliamo che ti piaccia o no e aiutiamo chi vogliamo. I nostri soldi sono guadagnati onestamentela legge ci permette di fare beneficenza. Quindi a buon intenditore........

Gianluigi

Anonimo ha detto...

La colletta non si può fermare. Infatti nessuno obbliga un altro soggetto a donare. Lo lascia libero di decidere secondo coscenza se donare o no.

Zia Assunta

paniscus ha detto...

per "zia assunta":

infatti qua nessuno ha richiesto che la colletta sia vietata per legge.

Semmai si è rivendicato che l'informazione su come vengono spesi quei soldi sia fatta in modo un po' più onesto e trasparente, in modo che la gente sia davvero libera di sceglire se donare o no, conoscendone rigorosamente i pro e i contro.

saluti
Lisa

Anonimo ha detto...

curioso che post interessantissimi abbiano solo 2/3 commenti e basta scrivere sull'oti e la Florida e i commenti si sprecano.
mammasabrina non è una madre.perchè a una madre una stupidaggine del genere non verrbbe neppure in mente.Jesus e le collette...ne avevo letto un altro di jesus,che sparava cattiverie sul blog di un bambino.Jesus clonato o sempre lo stesso sciocco?
l'avvocato di wikipedia...mi piacerebbe sapere ....dove esercita.per non rivolgermi a lei in caso di bisogno,nel caso fosse davvero un avvocato ovviamente.
per paniscus:blog di persone he hanno concluso la terapia e possono documentare progressi non ce ne sono,in genere sono abbandonati.C'è qualcuno che si lamenta,ma è ancora là.Interessante quanto pubblicato stasera dal blog aiuta camilla,sempre non sia sparito domani mattina,è uno sport puttosto diffuso quello di scrivere e poi cancellare .....
ad ogni modo si parla di fughe di ossigeno,di sporcizia,di poca professionalità ecc.E non è un genitore tosto.E' uno che ha fatto una colletta per andare là.
madeleine

Anonimo ha detto...

Caso mai cancellassero dal loro blog questo è un copia/incolla di quanto scritto da un genitore che è in Florida:
2009-05-03
Una Tragedia Annunciata ………..


Eravamo da poco rientrati a casa dalla fisioterapia, quando intorno alle 11,45 ricevo una telefonata da una mamma in lacrime che mi dice:

Ha preso fuoco la camera iperbarica di Franceso con la nonna!!

Cinque minuti prima che entrassero a fare l’ossigeno Francesco e Vincenza erano con noi nell’atrio dello stabile!!! Si parlava del fatto che il piccolo era agitato da qualche giorno in quanto era rimasto solo con la nonna, perché il papà era rientrato in Italia per vedere il fratellino che era nato da qualche giorno!!! La nonna era stanca in quanto Francy era un bimbo molto vivace e attivo; e dopo una settimana con lui, accusava qualche dolore alle spalle e alla schiena, ma era una donna forte e orgogliosa della propria famiglia!!! Mi ero raccomandato con Francesco di fare il bravo che quella sarebbe stato l’ultimo giorno che avrebbe fatto l’Iperbarica con la nonna perché la sera stessa sarebbe rientrato il suo papà dall’Italia!! Lui come al solito sorrideva e fremeva di voler andare, era difficile tenerlo fermo nel passeggino!!

E stato scioccante!! Non ci potevamo credere!! E’ successo veramente!!

L’Iperbaric Center si trova al pian terreno dello stabile nel quale noi facciamo la fisioterapia!!

Io e Camilla abbiamo fatto la prima seduta all’interno di questo centro Iperbarico, nella stessa camera che si è incendiata!!

Dopo quell’esperienza, io e mia moglie abbiamo valutato le cose e ci siamo rifiutati di proseguire le cure con Camilla in questo posto!!!!

Era privo di sistemi di sicurezza, le camere iperbariche erano vecchissime e usurate, e navigando su internet, avevamo scoperto che erano fuori commercio da 30 anni!!! Tra un paziente e l’altro non cambiavano le lenzuola dei lettini, e la cosa ancor più sconvolgente era stata che non ci avevano nemmeno avvisato sulle precauzioni da prendere prima di entrare; cioè del fatto che non dovevi indossare indumenti sintetici, gel, creme, metalli etc…. tutti oggetti altamente pericolosi!!!!

Abbiamo avvisato e discusso per una settimana con le altre famiglie di questi problemi, ma siamo stati presi come degli eretici che infamavano il centro!!!

Da quel momento abbiamo deciso di intraprendere una strada diversa, e dopo aver consultato dei medici seri, a distanza di un mese e mezzo dal nostro arrivo, ci siamo rivolti ad un centro iperbarico che come vi avevamo raccontato il 22 marzo, dista mezzora di strada da dove abitiamo; e dove rispettano tutte le norme di sicurezza e le macchine sono del 2007 e vengono costantemente controllate e collaudate!!

Le cose erano leggermente cambiate da un mese a questa parte, quando era arrivato un altro gruppo di Italiani, accompagnati da un medico Italiano che aveva dato loro dei paletti da rispettare per la tutela dei propri pazienti. Ma a mio avviso comunque sempre troppo pochi!!!!!

Nelle scorse settimane c’erano state all’Iperbaric Center, già delle avvisaglie, che potevano dare l’allarme, ma la cosa sconvolgente è stata che nessuno le ha prese sul serio, ci sono state camere che perdevano in modo evidente l’ossigeno; in quanto le guarnizioni erano usurate!!!

Pazienti che entravano all’interno con oggetti come occhiali o indumenti sintetici!!!

Noi non ci riteniamo i più furbi, ma semplicemente fortunati, forse abbiamo ragionato più con la testa che con il cuore. Purtroppo a volte noi genitori pur di migliorare la vita dei nostri figli crediamo a qualsiasi cosa ci venga detta senza prima ragionarci bene… E a volte ti fidi di coloro che dovrebbero essere “Medici”. Purtroppo in questi casi l’esperienza insegna, e noi genitori di bambini speciali di esperienze ne facciamo tante!!!!

Ora non mi sento di dire la solita frase banale:

- Spero che questo incidente sia servito a bla bla bla….

Ma mi auguro che tutte le persone responsabili dell’ accaduto PAGHINO per l’Atroce disgrazia che hanno lasciato accadere. Ma Paghino duramente!!!

I nostri pensieri sono per il piccolo Francesco che sta lottando contro una vita che gli è stata contro sin dalla nascita e che adesso lo sta ancor più di prima mettendo alla prova. Sicuramente la sua nonna che gli è stata vicino sino all’ultimo veglierà su di lui e sulla sua famiglia in questo momento così difficile!!

Anonimo ha detto...

E' un incidente come un altro.
Potevano essere investiti sulle strisce pedonali, perchè questo era il disegno divino a loro riservato. Tute le vostre parole sono ridicole.
Nessuno può cambiare il proprio destino. Nessuno!!!!

Cassandra

Anonimo ha detto...

certamente Cassandra,potevano anche essere investiti da un meteorite.resta il fatto che se non fossero stati in quella camera iperbarica,in un centro le cui condizioni sono state descritte non da un genitore tosto,ma da uno dei tanti che hanno fatto colletta per andarci ed è ancora sul posto,avrebbe avuto gli stessi progressi facendo riabilitazione intensiva e non starebbe lottando per la vita. E che il centro non fosse sicuro lo si sapeva da un sacco di tempo.

Anonimo ha detto...

Allora, non ci fai, ma ci SEI Tu non stati bene. Hai bisogno di una messappunta al cervello
Anonimo ha detto...
E' un incidente come un altro

Francesco Reitano ha detto...

Caro Gianluigi,
lo so benissimo che ognuno può dare i soldi a chi gli pare. Non è giusto che qualcuno però chieda soldi per una terapia di cui esiste solo un passaparola tra genitori e di cui alcuni dei migliori sostenitori stanno prendendo le distanze, sostenendo che quella è l'unica speranza per il figlio.
Nessuno però è autorizzato a raccontare cose solo per saccenza e non per reale conoscenza dei fatti.
Se i soldi servono per un intervento chirurgico o perchè non mi posso pagare una kinesi fatta come si deve allora sono io il primo firmatario.
Ma se servono ad alimentare sogni che riempiono solo le tasche di qualche FURFANTE allora io faccio come lei.
FACCIO QUELLO CHE MI SEMBRA GIUSTO e sopratutto QUELLO CHE MI PARE

Anonimo ha detto...

Caro Francesco Reitano,
io e i miei gruppi di lavoro ,ci sentiamo liberi, di finanziare chi vogliamo. Se poi alla nostra iniziariva, si aggiungono altre 30.000 persone, nessuno può farci niente perchè hanno capito che questi minori possono col tempo guarire.Ti ricordo che tutto è fatturato a norma delle vigenti leggi italiane,e perchè i soldi sono i nostri e di chi ha creduto in questo progetto.Quindi, noi siamo in perfetta sintonia con la legge italiana.
Se poi, tu pensi che tutti noi siano come "Venditori di Fumo", hai a disposizione la magistratura che valuterà se è corretto il nostro operato a favore di questi bambini.

Gianluigi

Anonimo ha detto...

Alla Mamma Sabrina,solo poche,si metta solo vergogna .....non si meravigli che noi genitori di bambini disabili,ci siamo stancati di lottare contro persone come lei che non merita di essere una madre e tantomeno ha diritto di inserirsi tra noi....genitori fieri di esserlo,anche se i nostri figli non sono sani come i suoi....ma sicuramente per noi sono speciali...si vergogni....si vergogni di dire che lei è una madre,lei è un mostro....
Silvia madre fiera di una bambina disabile ,ma speciale.
Ah! proposito di terremoto in Abruzzo,bene io vivo a Carsoli (AQ)vi garantisco che il terremoti ci è stato e ci è tuttora,ma la richiesta di aiuti da chi ha perso tutto è solo rivolto alle persone di cuore e di grandissima sensibilità...gli altri possono anche girare le spalle....ma ricordatevi siamo tutti uguali e non potete parlare con tanta intolleranza delle persone che soffrono.
Silvia

orsatosta ha detto...

http://www.osservatoriosullalegalita.org/09/acom/05mag1/0322infodisab.htm

Anonimo ha detto...

Sig. Francesco Reitano vorrei sapere, se ha una persona disabile in casa e dove porta il fare terapie e quali risultati ha ottenuto, dimostrando piu' efficaci delle cure Americane, grezie!
e poi come mai non attaccate le camere iperbariche italiane dove in passato sono morte delle persone ed adesso proprio qui in italia si pratica ancora questa cura.
Direi di lasciare lavorare in pace gli Americani che sono almeno 20 anni piu' avanti di noi!
Non giudichiamo loro, io so solo che qui in italia ci sono piu' scandali di malasanita' che in tutto il mondo insieme!

ps: Sig. reitano lei e' un dottrore specialista?

cari saluti

Francesco Reitano ha detto...

Egregi anonimi,
io non ho mai attaccato le camere iperbariche perchè non è che è pericolosa la cura. Ma dire che si può guarire tutte le patologie questo è "truffaldino".
Io ho una bambina disabile che fa la terapia che ci possiamo permettere e quella che ci da la nostra sanità. I risultati sono uguali a quei "miracoli" che hanno riscontrato i genitori che si sono recati in America. Piccoli passetti.
Non mi riguardano le vostre situazioni economiche e forse non è chiaro il concetto che voglio esprimere.
Ognuno può fare la colletta per quello che vuole e ognuno è libero di aderire così come ci riteniamo liberi di dare i soldi a chi ci lava il vetro della macchina oppure no.
Ma se non sono medico specialista io non lo sono neppure le 30.000 persone che avete illuso raccontandogli le cose che vi dicevano il gatto e la volpe.
E non solo, con il vostro raccontare di miracoli avete fatto proselitismo di poveri disperati genitori.
Ah, a proposito io non ho problemi a mettere il mio nome e la mia faccia mentre non mi pare che voi facciate lo stesso.
Venite qui a raccontarci le vostre ragioni mentre i genitori che sostenete bloccano la possibilità di farlo sui loro siti. Non appena scoprono che qualcuno non la pensa come loro chiudono ogni possibilità di dialogo e cancellano anche intere parti del loro sito.
Neanche tra di voi riuscite ad avere una unica voce, c'è già chi vi sta mollando dicendo e raccontando quello che succedeva in quel centro. Avete lasciato la malasanità italiana per andare in un appartamento camuffato da clinica.
Ma fatemi il piacere, vi siete fatti prenotare i ricoveri dai proprietari che non sono nemmeno medici, basavano le loro anamnesi solo su video fatti al telefonino in alcuni casi.
Io non sono un medico specialista ma so leggere e documentarmi.
Dietro tutti i vostri gruppi c'è lo zampino dell'integralismo religioso e di coscienza.
Ma adesso la solfa sta cambiando, vedrete che non sarete invitati più solo voi in tv, i giornalisti fanno domande adesso....non vi invitano a e basta.
Avete finora cantato una lacrima sul viso, ora noi cantiamo "siamo fuori dal tunnel....."

Anonimo ha detto...

Sig. Reitato, grazie x averci risposto in maniera lucida, intelligente ed esauriente come qualsiasi genitore che ama i propri figli.
Pertanto Le chiedo se puo' di darci un consiglio, dato che ha una bimba disabile, ed e' documentato in merito il mondo della disabilita', dato che ho anch'io una bambina di 6 anni disabile, puo' indicarmi un ottimo centro in Italia specializzato in "Terapia Riabilitativa Intensiva" (che superi almeno di un mese le cure Riabilitative) che non abbia lungne liste d'attesa, terapisti laureati in fisioterapia, che siano specializzati per i piu' piccoli, e che lavorino.
Evitando cosi di darli in mano a baby sitter.
grazie

Anonimo ha detto...

Mamma di Sabina "fatti un bidet"

Ricordati che anche i figli sani nel corso della loro vita si possono ammalare seriamente.
Medita Mamma di Sabina

Francesco Reitano ha detto...

Non faccio pubblicità a nessun centro perchè non è nelle mie corde.
Anche se non ho ben capito se il suo tono era sarcastico o sincero opto per la seconda possibilità.
Basta fare un giro su internet e leggere per scoprire che in Europa ci sono moltissimi centri dove si effettuano terapie intensive o comunque non hanno terapisti sfruttati che lavorano controvoglia.
Germania,Polonia,Repubblica Ceca, Ucraina,Regno Unito ognuno di questi paesi ha dei centri di eccellenza. E il bello è che sono riconosciuti dal SSN Italiano e quindi sono per tutti e non solo per chi riesce a raccogliere milioni. Poi ognuno sceglie le strade che preferisce. Io ho fatto una scelta, quella di accettare mia figlia così com'è e non rischio la sua vita o il nostro benessere psicofisico per correre dietro ai miracoli.
Lo sa benissimo anche lei che da noi ci si arrangia come si può. Tutti facciamo le terapie private oltre quelle Asl e tutti vogliamo il bene dei nostri figli. Sono convinto che dietro questi desideri di "normalità" vi sono molti sogni infranti e elaborazioni del lutto mai completamente e correttamente portate a compimento

orsatosta ha detto...

x gli anonimi: complimenti!
Francesco ma dai, che perdi tempo a fare..... questi dicono cose assurde fregandosene che sia morta una donna e un bambino lotti per la vita. E questi sono tutti lì, magari aspettano che riapra l'appartamento!
Abbiamo capito cosa vi interessa, non potevate essere più chiari.
Grazie a tutti voi.

Anonimo ha detto...

Xche' creare un Blog di polemiche, create Blog costruttivi...mica siete medici?
pensate xs i vostri figli ogni tanto..scessi

Anonimo ha detto...

Sta facendo un rapido tam-tam la notizia dell’incendio purtroppo divampato nella camera iperbarica in una clinica privata in Florida: gravissimo il bambino di 4 anni e deceduta la nonna che l’accompagnava. L'Associazione italiana dei centri iperbarici privati fa sapere che "la camera nel quale è avvenuto l'incidente è proibita in Italia da circa 20 anni perché non garantisce adeguate condizioni di sicurezza".
La tragedia ci rattrista enormemente, anche perché non possiamo non pensare che se il sistema sanitario italiano avesse offerto alla famiglia l’opportunità di cura sul territorio nazionale, il bambino avrebbe potuto ricevere il trattamento sperimentale secondo gli elevati standard di sicurezza delle camere iperbariche italiane, senza sottoporre lui ed i familiari ad incontrollati rischi per la salute, nonchè alla speculazione di costosi centri privati esteri.

Tra i vari medici interpellati, il CSC-Onlus è in contatto da diverso tempo anche con la SIMSI (Società Italiana Medicina Subacquea ed Iperbarica). Sappiamo che nell’utilizzo delle camere iperbariche uno dei pericoli primari è il rischio d’incendio, fattore per il quale i costruttori prestano particolare attenzione. In Italia le caratteristiche costruttive delle camere iperbariche prevedono ad esempio l’esclusione delle lampade al loro interno e predispongono un sistema di illuminazione esterno alla struttura. I circuiti elettrici sono completamente schermati e protetti, impedendo la formazione di archi voltaici. I pavimenti delle camere sono ricoperti da materiale antiscintilla completamente isolati; l’umidità viene tenuta al di sopra del 50%, rendendo così improbabile lo svilupparsi di correnti elettrostatiche.

Invitiamo a non demonizzare impropriamente il trattamento, ma al contrario a chiedere con ancorpiù determinazione alle Istituzioni l’avvio di una sperimentazione clinica controllata seria ed immediata della terapia: statisticamente gli incendi verificatisi rappresentano una percentuale molto bassa rispetto all’utilizzo delle camere iperbariche, proprio per l’elevato standard di sicurezza dei centri italiani.

Da oltre 1 anno chiediamo l’avvio della sperimentazione clinica controllata sulla terapia al fine di produrre i dovuti accertamenti, sottolineando come l’Italia sia adeguatamente attrezzata per la somministrazione della cura: una petizione di 6.000 firme depositata presso la Regione Veneto, segnalando la condizione allarmante delle famiglie italiane costrette a rischiose e costose fughe all’estero, poi il caso eclatante di Eluana Englaro, ed ora questo incidente … ma il sistema sanitario ancora si muove sonnolento!

ISTITUZIONI: SVEGLIA, CHE IL TEMPO E' ARRIVATO DA UN PEZZO !!!

Tiziana Pinaffo

http://www.csc-onlus.org/

Anonimo ha detto...

Ho dato una scorsa e pensavo davvero di averle viste tutte sui forum che frequento ma questa qui è davvero degna di nota ! Io sono una mamma di una bambina autistica di sette anni e qualche volta mi è capitato di vivere la discriminazione , l'ignoranza , la paura e la commiserazione del prossimo ma la perfidia e il sadismo no per questo auguro a Sabrina che i suoi bambini stiano sempre bene perchè se capitasse loro qualcosa non troverebbero mai in questa "mamma" l'amore e l'aiuto di cui avrebbero bisogno . Auguri di tanta salute e fortuna .

Per il fulcro del discorso posso dire che il fatto che l'handicap sia un business, non è una novità e tutti noi in un modo o in un altro abbiamo avuto a che fare con qualche ciarlatano ( spesso plurititolato) o approffittatore perchè il nostro SSN fa acqua da tutte le parti e l'informazione e frammentaria o inesistente , poi c'è la politica d'interesse e i genitori sono costretti al fai da te... poi ci scappa il morto e come in tutte le cose si cerca di mettere la cosiddetta pezza dell'asino .
Benvengano i Genitori Tosti , la buona informazione fatta di buonsenso per amore dei nostri piccoli ,
grazie a chi spesso toglie tempo alla famiglia per dedicarsi alla ricerca e alla vigilanza in questo immenso marasma .
Ombretta

Anonimo ha detto...

signora Pinaffo,ma in Italia si pratica e da un pezzo, a Massa carrara,nel centro iperbarico del dott Pruiti.Seguiamo la vostra richiesta di sperimentazione da più di un anno,e siamo d'accordo cn voi che una risposta positiva o negativa a questo punto si dovrebbe dare.Il problema è che al momento attuale,tutte le sprimentazioni effettuate non hanno mai portato a un risultato conclusivo e certamente la tragedia avvenuta non aiuterà a velocizzare la procedura che tanto vi sta a cuore.
però suvvia,non speculiamo su una tragedia per rilanciare le proprie istanze.Voi da oltre un anno sollecitate una sperimentazione.Noi da quasi 2 anni sosteniamo che questo centro americano era pericoloso e che non c'è alcuna prova dell'efficiacia dell'oti nelle patologie neurologiche congenite o acquisite.O meglio,non lo sosteniamo noi,lo sostiene l comunità scientifica internazionale.C'è un tragedia di mezzo signora Pinaffo,non facciamone un mezzo per spingere un argomento che in Italia pare ormai essere stato dimenticato dai più.Sul carro a pontificare ci stanno già salendo in troppi.
Madeleine

Anonimo ha detto...

Non credo proprio che 44"pidocchi" possano cambiare ciò che il ministro Sacconi ha promesso. Ecco perchè le vostre lettere non vengono neanche protocollate.
Mettetevi il cuore in pace. Avete perso!!!

Archimede

Anonimo ha detto...

Le mie figlie,si sposeranno, ma non avranno mai dei figli. Non è corretto lasciarsi alle spalleun figli oHandicappato.

Mamma Sabrina

Anonimo ha detto...

Pezzo di anonimo sparati con una coca cola cosi fai una morte frizzante,come fai a sapere che le lettere non vengono protocollate, fai parte anche tu del gabinetto del Ministro Saccone? Ma chi l'ha sciolto a questo.

Anonimo ha detto...

Le mie figlie,si sposeranno, ma non avranno mai dei figli. Non è corretto lasciarsi alle spalleun figli oHandicappato.

SEI LA SCIFEZZA DELLA SCHIFEZZA DELLE PERSONE

Anonimo ha detto...

e sì Sabrina peccato che sua madre non l'abbia pensata così altrimenti non saremmo qui a risponderle!

44 pidocchi ? ah! ah! ah! questa si che è buona peccato sia detta da chi sente il bisogno di GRATTARSELI !

Metteste la metà del tempo libero che dedicate a infastidire il prossimo per collegare quei 2 neuroni zoppi che avete in testa il mondo sarebbe un posto migliore .

Il vero insulto per i nostri figli è vedere persone neurotipiche che si sprecano così!

Ombretta

Anonimo ha detto...

essere sottile e superiore è prerogativa di mia moglie invece io sono un po' più diretto pertanto spero che ti parta un embolo e che da un giorno all'altro ti ritrovi a farti cambiare il sacchetto del catetere da una come te
Giacy

TIMEOUT ha detto...

Sono nauseata da certi interventi. Non riesco a comprendere le motivazioni che portano Sabrina, Annalisa, zia Assunta e tutti i vari anonimi a commentare su questo blog se non quella di mettere in piena luce la loro pochezza e banalità. E' vero che ognuno può esprimere la propria opinione, ma opinione non è sinonimo di imbecillità.
Daniela

Anonimo ha detto...

Timeout guardati allo specchio e ripeti:
Non devo più fumare.
Il fumo mi fa male al cervello!!

ale ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

so la mamma di un bambino di3 anni afetto da una grave malattia, è un bambino molto inteligente per l'età che ha. con questo vi voglio dire che conoscendo un medico del sud,anzi un medico orientale,aveva illuso mio marito che tamponava la malattia a mio figlio con la terapia orientale, cosa che io non ho mai creduto e voluto fare, mio marito ha voluto fare questa breve terapia,per fortuna che è stata breve, perchè dopo 11 terapie ha capito dopo tante litigate fatte tra me lui che era uno sciacallo che manda bambini in florida con l'illusione di una speranza che non esiste. io adesso sto nelle mani Gesù e di veri medici.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
TIMEOUT ha detto...

Timeout guardati allo specchio e ripeti:
Non devo più fumare.
Il fumo mi fa male al cervello!!

L'insulto è un'arte che richiede un alto livello di risolutezza e di profonda abilità mentale; chi non possiede tali caratteristiche non dovrebbe cimentarsi nel sarcasmo e nell'ironia perchè ne risulta immancabilmente un parlare sventato, triviale e povero di contenuto.
Una delle principali regole dell'insulto è quella di "Non insultare chi è inferiore a te" ed è per questo motivo che ritengo inutile insultare te e le persone come te.
Daniela

Anonimo ha detto...

Cara Ombretta noi siamo pagati profumatamente per distutrbare il blog!!!
In Italia non c'è lavoro e noi ci si offre a chi paga di più. Noi percepiamo qualcosina e voi vi fate due sane risate visto che siete fortunate....ad avere un blog molto frequentato da persone "sapienti" e che hanno rispetto del dolore altrui.

Francesco Reitano ha detto...

Mi auguro che le persone che vi pagano abbiano abbastanza da pagare quando verrà il momento............

Anonimo ha detto...

Alla mamma Sabrina,spera che la tua vita andrà sempre tutto bene...forse un giorno ti potrai ritrovare tu stessa per qualsiasi motivo,disabile.Sappi che noi genitori di bambini disabili non ci sentiamo puniti da Dio,anzi,forse siamo stati scelti perchè siamo persone speciali che hanno un amore infinito per i nostri figli disabili,e lotteremo sempre contro persone intollerante come lei.Che Dio la perdoni!!!!!!i nostri figli non sani,sono per noi un grande dono di Dio.Ed io lo ringrazio tutti i giorni,per avermi donato il mio angelo anche se ha una malattia molto grave,e credo che questo mio pensiero sia di tutti i genitoritosti.Non ci spaventano persone ignorante come lei.Si faccia un esame di coscienza,e credo che lei non abbia nemmeno figli,lei vuole solo provocare....provocare noi genitoritosti,che tra l'altro non chiediamo niente a persone come lei...allora le domando;a cosa servono i suoi commenti,in un blog che nemmeno le riguarda....cerchi qualcos'altro che le possa riguardare,siti su mostri e alieni...
Silvia fiera di essere madre di una bambina non sana...le auguro buona fortuna per lei e le sue fantomatiche figlie

Anonimo ha detto...

Alla mamma Sabrina,spera che la tua vita andrà sempre tutto bene...forse un giorno ti potrai ritrovare tu stessa per qualsiasi motivo,disabile.Sappi che noi genitori di bambini disabili non ci sentiamo puniti da Dio,anzi,forse siamo stati scelti perchè siamo persone speciali che hanno un amore infinito per i nostri figli disabili,e lotteremo sempre contro persone intollerante come lei.Che Dio la perdoni!!!!!!i nostri figli non sani,sono per noi un grande dono di Dio.Ed io lo ringrazio tutti i giorni,per avermi donato il mio angelo anche se ha una malattia molto grave,e credo che questo mio pensiero sia di tutti i genitoritosti.Non ci spaventano persone ignorante come lei.Si faccia un esame di coscienza,e credo che lei non abbia nemmeno figli,lei vuole solo provocare....provocare noi genitoritosti,che tra l'altro non chiediamo niente a persone come lei...allora le domando;a cosa servono i suoi commenti,in un blog che nemmeno le riguarda....cerchi qualcos'altro che le possa riguardare,siti su mostri e alieni...
Silvia fiera di essere madre di una bambina non sana...le auguro buona fortuna per lei e le sue fantomatiche figlie

orsatosta ha detto...

Silvia tutti noi condividiamo ciò che ha scritto; appunto una madre, e soprattutto una madre come noi non avrebbe mai potuto scrivere un simile abominio. Forse pensa di farci arrabbiare, di umiliarci o avvilirci (per quale belluino scopo?) ma non si rende conto che degrada solo sè stessa. Così come tutti quelli che hanno scritto solo per ferire o fare dello spirito assolutamente fuoriluogo.

Ringrazio la mamma che ha lasciato la testimonianza della sua esperienza e che ora è salva in mano a medici VERI.

orsatosta ha detto...

uffa, gli errori di "stumpa": volevo dire che tutti noi GENITORI Tosti condividiamo ciò che TU hai scritto.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

http://translate.google.com/translate?sourceid=navclient&hl=it&u=http%3a%2f%2fwww%2edolphinsplus%2ecom%2f

lamentatevi dei centri italiani, che se magnano piu' soldi degli americani stessi, senza fare NULLA di buono!

Anonimo ha detto...

purtroppo sono alcune associazioni che rovinano l'italia..
fanno le battaglie contro gli amereicani e non contro se stessi..
VERGOGNATEVI
L'IMPORTANTE CHE SI PAGA LA CUOTA D'ISCRIZIONE O INDIRIZZARE VOTI AI POLITICI MANGIONI
MAAA

Francesco Reitano ha detto...

Risposta per chi denigra le associazioni.
Grazie al cielo ci sono le associazioni che aiutano a difendere i diritti e aprire gli occhi. Certo se vanno contro la tua parrocchia allora sono fastidiose. Ma se la tua parrocchia è quella che penso io...allora evviva le associazioni.
Mi stavo ponendo una domanda a cui magari qualcuno può aiutarmi a rispondere.
Se gli Americani sono 20 anni avanti a noi, come mai usano tecnologia iperbarica vecchia di 20 anni?
cos'è l'effetto vintage?

Anonimo ha detto...

come mai avete eliminato il post che riguarda la cura Dolphin Terapy riconosciuta in tutto in mondo tranne dal governo italiano?
Non cancellate post informativi, rischiate il ridicolo!
attendo risposta dal sig. Reitano.

Lucy da Como

orsatosta ha detto...

perchè, Lucy, se vuoi ne parliamo in un post dedicato, i commenti non possono essere dei papiri ;) e poi me lo sono salvato per leggerlo con calma.
Scrivimi: mammatosta@gmail.com

Anonimo ha detto...

orsatosta, ma..la mia domanda era rivolta al sig. Reitano, cmq grazie x avermi risposto ma...aspetto tue notizie sul caso Dolphin Terapy

saluti Lusy

Anonimo ha detto...

nonostante il trattamento OTI a livello neurologico non sia ancora ufficialmente entrato nella lista delle patologie tradizionalmente trattate con l’ossigeno terapia iperbarica, cadono molti dubbi di fronte ai miglioramenti ottenuti da alcuni pazienti che erano stati giudicati “inguaribili” da altri medici ignari dei benefici della HBOT in ambito neurologico.

http://www.studio-pinaffo.it/filmati-ossigenoterapia-iperbarica.php

Anonimo ha detto...

Negli USA c'è un gran fermento di interesse scientifico attorno all'utilizzo della OTI: basta digitare le parole "hyperbaric therapy" su un qualsiasi motore di ricerca internet, o sulle più fornite librerie on-line, e compariranno i titoli di centinaia di testi, articoli, pubblicazioni medico-scientifiche sull'argomento.
Gli specialisti oltreoceano studiano il concetto dell'ossigenoterapia iperbarica applicata ad un'ampio spettro di patologie: dal trattamento tradizionale delle ustioni o lesioni cutanee, fino alle conseguenze dell'ictus, l'infarto, alle lesioni cerebrali arrivando persino all'AIDS, al cancro, al diabete o alla otorinolaringoiatria. Stimolando le capacità di funzionamento delle nostre cellule, vengono incentivate le potenzialità autocurative del nostro organismo, e le possibilità di recupero cellulare crescono esponenzialmente: dunque il concetto potrebbe essere applicato ad ampio raggio, seppur previo un corretto supporto medico ed una preventiva sperimentazione dei reali benefici.

A Los Angeles, California, si tiene ogni anno un simposio internazionale sull'ossigeno terapia iperbarica (OTI): il congresso previsto per l'anno 2008 prevede un tributo speciale in memoria del neurologo Dr. Richard Neubauer, recentemente scomparso. Il Dr. Neubauer è infatti annoverato tra i luminari della ricerca scientifica in campo OTI: viene addirittura considerato "il padre della ossigeno terapia applicata al cervello". Deceduto nel giugno 2007 all'età di 83 anni, lavorando fino a poche settimane prima del decesso, fu fondatore e direttore sanitario dell'Ocean Hyperbaric Neurologic Center, autore di numerosi testi in materia di terapia iperbarica come ad esempio la pubblicazione Hyperbaric Oxigen Therapy o Hyperbaric Oxygenation for Cerebral Palsy and the Brain Injured Child: A Promising Treatment.

L' Ocean Hyperbaric Neurologic Center (Florida), pratica la ossigeno terapia iperbarica sin dai primi Anni '70: secondo l'esperienza del centro si sono verificati e studiati notevoli effetti positivi sui pazienti trattati con la OTI a livello neurologico.
La clinica infatti pubblica sul proprio sito internet gli straordinari risultati ottenuti su alcuni pazienti in particolare: soggetti affetti da gravi lesioni cerebrali arrivati al centro in stato vegetativo o comatoso, a seguito del regolare svolgimento della terapia sotto stretto controllo medico, hanno conseguito il netto miglioramento delle funzioni vitali e cerebrali, ed in diversi casi i pazienti risultano essersi persino risvegliati dal coma, ritornando progressivamente ad una qualità di vita pressochè normale. Le evoluzioni risultano visibili non solo dai progressi del paziente ma anche dalle risonanze magnetiche che evidenziano un progressivo ripristino dei tessuti cerebrali.
Naturalmente non tutti i pazienti hanno conseguito livelli di totale guarigione, tuttavia i media statunitensi hanno manifestato molto interesse alle scoperte del Dr. Neubauer, tanto che oltre a The Discovery Channel ed altri illustri testate giornalistiche, come The Miami Herald, persino la britannica BBC ha intervistato il neurologo.

non cancellate questo post, mi raccomando, e' inerente l'argomento trattato in questo blog!
grazie amici

Anonimo ha detto...

hai detto il resto di niente

Anonimo ha detto...

Chi mi sa' dire cos'e' la SPECT SCAN?(no...meglio la risonanza o altro..) cos'e' un tipo di scanzione scanzione del PC?oppure...vediamo un po', e la...la VIDEOFLUOROSCOPIA?(..non facciamola...meglio la PEG, non rischiamo!) cos'e' una pianta?
Sai cosa vi dico, diciamo ad i nostri medici di aggiornarsi in America, ops...lo fanno gia'...non ditelo in giro..
scusate l'ironia, ma noi siamo stati ironizzati dei medici italiani, piu' degli americani stessi...
a dimenticavo...dico ai medici italiani, non dimenticate pinze portachiavi, oggetti non identificati, dentro i nostri corpi, senno' i media ne approfittano!!!!!!

ps: si e' vero il dott. Romeo e un gran luminale...e l'associazione pigna d'oro gran rivoluzionaria.
aspettiamo gli esiti delle indagini, poi scatteranno le denuncia..ma..a chi ha parlato troppo..e...a calunniato sulle famiglie, asserendo di cure miracolose che, a prova contraria non eseistono documenti che asseriscono cio'..

bye bye dalla Floridaaaaa

Anonimo ha detto...

Cari genitori, dopo tutto questo casino, al ritorno in Italia vi aspettano gli agenti del fisco, Vorranno saper i soldini come sono stati distribuiti. Voi siete stati ingannati. Vorranno sapere chi vi ha usato.
Purtroppo il giocattolo si è rotto e con esso si è chiuso il rubinetto delle collette.
Attualmente l'acqua è poco e la papera non galleggia.
Tornate tutti a casa e abbiate rispetto dei vostri figli, non continuate a farli soffrire con queste pazze terapie, le quali hanno un solo scopo, quello di far cassa.

Anonimo ha detto...

Ma come scrivi, non ti si capisce cosa vuoi dire.
Hai bisogno di una lunga cura Iperbarica e puo darsi che a te funzioni

Anonimo ha detto...

intanto le collette continuano, xche' la legge lo permette ed e' un diritto alla salute, dato che lo stato italiano non interviene, e non ha impedito mai nulla...fino ad oggi abbiamo ricevito donazioni dall'italia, c'e' qualcuno ancora che ha capito, chi ha raccolto illecitamente si trova nelle zone del terremoto...
e poi dopo il vostro comportamento aggressivo nei confronti di noi genitori coraggiosi, i progressi visti nei confronti dei nostri figli non vedo il perche' dobbiamo dimostrare all'italia questi progressi, dato che ..i figli sono i nostri, gia' troppo esposti a lupi mediatici ed associazioni...
ogniuno a questo punto pensi x i propri figli, e non rompete le scatole a chi a preso certe scelte, non siamo forse uno stato democratico?
oppure...
ma' forse..oppure!
e poi.. se dobbiamo fermarci x quest'incidente dovremmo fermarci nel prendere aerei, treni, macchine, navi, o...a piedi!

Francesco Reitano ha detto...

By bye anche a voi, e ricordate che le persone si misurano dai fatti e non dai paroloni( che tra l'altro non sai nemmeno scrivere).
Siete preoccupati perchè non avete più l'esclusiva delle partecipazioni in TV? Non vi preoccupate, non abbiamo intenzione di parlare contro e di toglire le speranze a nessuno, ma dovreste fare la stessa cosa voi e limitarvi a chiedere di essere aiutati senza proclami di "unica speranza" o di spettacolari e mirabolanti guarigioni. Mi fa piacere che conosci il nome della nostra associazione visto che anche qualcuno di voi ne faceva parte, ma devo dire che in quel caso abbiamo fallito la missione.
Non avete capito che questo lo avete voluto voi, vi siete messi i tappi e i paraocchi non avete permesso a nessuno di parlarvi e di ragionare insieme. Quello che avete saputo fare è stato mandare una fredda mail, addirittura senza firma, con il link al vostro sito di raccolta fondi.
Avete preso ogni nostro tentativo di parlare come delle intrusioni al vostro progetto. Noi non ci siamo mai sognati di metterci contro il vostro desiderio nè abbiamo mai avuto parole contro di voi. A noi non interessa dove andate e quanti soldi spendete, mi scoccia però il fatto che avete preso parole da cose che non avete mai visto se non per sentito dire e ne avete fatto uno slogan creando proselitismo di genitori disperati come e più di voi. Pergiunta avete usato toni sprezzanti nei confronti di quei genitori, che non avendo la vostra faccia tosta, continuavano a perdere tempo a fare la terapia sotto casa.

Comunque ciao Anonimo,un bacio a M. e salutami J.

Anonimo ha detto...

Ascolta Anonimo, il fatto che un incidente possa capitare in aereo non significa però che io salgo su di un aereo degli anni 50, così tanto se deve capitare.........

Anonimo ha detto...

leggo su questo blog

http://www.insiemepersofia.com/

DATA 27 SETTEMBRE, IL DOTTORE PRUITI ROBERTO (DIRETTORE DEL CENTRO IPERBARICO DI MASSA CARRARA) HA VISITATO SOFIA PRESSO UNO STUDIO PEDIATRICO AD ALCAMO.
ANCHE SECONDO IL PUNTO DI VISTA DEL DOTTORE PRUITI, SOFIA AVREBBE BUONI MARGINI PER MIGLIORARE IL SUO FUNZIONAMENTO GLOBALE, ATTRAVERSO L' OSSIGENO TERAPIA E LA RIABILITAZIONE.
L'O.T.I. PRATICATA DAL DOTTORE PRUITI SEGUE LA SCUOLA DI PENSIERO CANADESE.
L'ORIENTAMENTO DI QUESTA SCUOLA, PREVEDE:
TRATTAMENTI MENO INTENSIVI, E PIU' DILAZIONATI NEL TEMPO.
CAMERE IPERBARICHE GRANDI CON LA PRESENZA DI UN GENITORE ED UN ASSISTENTE.
L'USO DI UN CASCO PER LA RESPIRAZIONE.
IL PROTOCOLLO PROPOSTO DAL DOTTORE PRUITI PER SOFIA, PREVEDE CICLI DI 10 SEDUTE ALL'INTERNO DI UNA SETTIMANA DA RIPETERE OGNI 40 GIORNI CIRCA.
UN TRATTAMENTO CHE PUO' DURARE FINO AD UN ANNO, PER POI VERIFICARE L'EFFICACIA DELLO STESSO.
NOI GENITORI RIFLETTENDO SUI BENEFICI PSICOLOGICI DERIVANTI DA UN TRATTAMENTO MENO INTENSIVO, QUINDI MENO STRESSANTE PER SOFIA.
ABBIAMO DECISO DI PERCORRERE QUESTA STRADA PER L'O.T.I..( ANCHE PER EVITARE DI RIPETERE L'ESPERIENZA NEGATIVA GIA' FATTA ALL'OCEAN HIPERBARIC CENTER.

Anonimo ha detto...

E' vero, la legge lo permette, ma non noi cittadini.
Perché state li a sprecare solo tempo e denaro. Denaro certamente non vostro. Si è capito che il conto in banca per voi e come la droga adesso vi viene difficile smettere. Avete bisogno della vostra dosa giornaliera. Tra voi e il drogato non passa nessuna differenza e con la chiusura delle collette entrerete nella in crisi di astinenza e allora saranno augelli amari

Anonimo ha detto...

http://www.iperbarica.com/index.php?option=com_content&view=article&id=46&Itemid=57

ops il centro di medicina iperbarica non tratta le paralisi nè le sindromi di west....

da aiutiamosofia

Anonimo ha detto...

Non preoccuparti, in Tv ci andremo e come...gia' ci stiamo organizzando x farlo qui in Florida con la CNN, faro' nomi e cognomi, di persone ed associazioni che con la scusa del morto, COME DICE LEI, o di un avvenimento fa pubblicita' della propria associazione...
cmq, restera' tutto da vedere...noi ci siamo gia' esposti, ma voi non scherzate con i media...vedo che voi non placate certo gli animi..e granzie professore, so' che conosci meglio di me' l'italiano...questo fa' di te un buon padre...
io so gia' che, gia' qualcuno, forse sbagliera' ma sta' gia' prendendo provvedimenti legali verso qualcuno di voi!!!
e poi..chi e' J?
io non la conosco, salutamela tu da parte mia.
e, mi ascolti...lasciate la gente in pace, ogniuno e' responsabile dei propri figli.
bye bye

Anonimo ha detto...

la raccolta sta' continuando e continuera' xche', grazie a Dio, sono pochi che la pensano come voi..anche xche se non lo sai, il papa' del piccolo Francesco pio ci ha detto che se il figlio viva' continuera' con la raccolta e con l'Iperbarica!!!
adesso non e' pronto x dirlo in Tv, ma a breve arriverra' la notizia!
mi dispiace sai, devo deluderti ma e' cosi..e non ha capito ancora il tuo interesse su questo argomento...se non iteressa l'perbarica fatti i ***** tuoi!
non vi fate convincere dai pseudo musicoterapisti in cerca di gloria

Anonimo ha detto...

BATTIAMOCI X CIO' CHE MANCA IN ITALIA, NON X CIO' CHE MANCA ALLESTERO...

Anonimo ha detto...

il congresso di medicina iperbarica in cui si celebrerà il prof Neubauer e i suoi studi.... interessante.Peccato che il congresso ufficiale della società di medicina iperbarica internazionale si svolgerà da tutt'altra parte e il prof.neubauer buon anima aveva dovuto fondarsi una società di medicina iperbarica personale perchè i suoi studi non erano riconosciuti dalla comunità scientifica....
Progressi se ne fanno,con una riabilitazione fatta bene,questo è indubbio,solo vorrei dire agli anonimi genitori che stanno in Florida e postano solo insulti e scemenze,che il rispetto che chiedono per la famiglia di quel povero bambino dovrebbero averlo loro per primi.perchè se in nessun caso si soo visti i favolosi progressi che millantate (mentre un bambino che voleva venire e poi ha scelto un centro europeo rimborsato ha cominciato a camminare e ha postato un video),la sola cosa sicura è che c'è un bambino che lotta per sopravvivere.E poteva essere uno dei vostri,siete solo stati fortunati.Ecco lascia basiti che non ve ne rendiate conto.Che le collette continuino non è un problema.Forse però è la volta che il contribuente smetterà di finanziare suo malgrado terapie inutili e passaggi con gli aerei di stato.
Madeleine

Anonimo ha detto...

Mah,nell'improbabile caso che sopravviva quel povero piccino sacrificato all'illusione e all'ingordigia continuerà con l'iperbarica.....magari nello stesso centro ammesso che riapra e nella stessa camera iperbarica in cui è stato per quasi 1/4 d'ora da quando è scoppiato l'incendio a quando un coraggioso l'ha tirato fuori.I responsabili del centro,che avevano il dovere morale di rischiare anche la propria vita per tirarlo fuori sono scappati.E non dite che non è vero perchè la chiamata è arrivata alle 11,27 e a tirarlo fuori da lì è stato un soccorritore dopo 9 minuti dall'arrivo.E intanto quelle creature bruciavano vive.E' vero quanto dice Madeleine,poteva essere uno dei vostri figli,altro che progressi

Anonimo ha detto...

gli studi prof.neubauer non riconosciuti?
e da chi?
fai vedere documentazione dalla comunita' scientifica interazionale..sai...con i tempi che corrono, e con gli interessi politici e religiosi che girano, sulle iperbariche e staminali...sono diffidente, mi capisci, no?
grazie Madeleine

Francesco Reitano ha detto...

se glielo spiegate con questi termini è normale che non capisca.... prova a chiedere al papà di Chicco. Ha accettato di ascoltare e di confrontarsi e nessuno si è permesso di scrivere cose offensive sul suo blog anzi ha ricevuto parole di elogio e forza per le sue decisioni anhe da noi. Questo è il vero rispetto, questo è il rispetto per una persona che rispetta anche le opinioni diverse, rispetto verso un genitore come NOI. Poi immagino sia veramente carina la scenetta di voi che portate al padre di francesco pio i commenti da leggere... come se quel poveretto non avesse altro per la testa.
Comunque fino a quando ci sarà la possibilità di impedire anche ad una sola persona di fare ca**ate io non starò zitto. E poi avevo giusto bisogno di farmi gloria con voi.....
a proposito di querele, ricorda a qual tizio che si è inserito nella pagina facebook, che entrare nel gruppo per rubare i contatti per inviare messaggi privati è reato.....

Anonimo ha detto...

Sig. Reitano, le consiglio di denunciare quel tizio di facebook che manda messaggi privati, impari ad agire contro questa gente...e contro il nostro stato che se magna i nostri beni, senza farsene accorgere.. non sara' lei o una associazione di 2 euro a fermare
il diritto di una persona...diritto buono, o cattivo che sia...bisogna alzare la voce per chi rompe le scatole alle nostre famiglie..

ps: Qui al centro hiperbarico si parla di sabotaggio, quindi..appena finiranno le indagini trarremo le conclusioni...
occhi a cio' che si dice, e' un momento delicato....misuriamo i termini!

francesco reitano ha detto...

mi piacerebbe che lei avesse lo stesso coraggio che dimostra nel minacciare nel mettere il suo nome e cognome come faccio io.
Almeno così potrei risponderle anchio con il titolo di Sign.

vedo con piacere che il movimento che si è creato vi da sui nervi....
vuol dire che stiamo lavorando bene.
Ora la saluto prchè quì è tardi e domattina io vado a lavorare

francesco reitano ha detto...

a proposito se avete molte cose da dire perchè non usate lo spazio dei vostri blog o siti? Avete cancellato ogni opinione diversa dalla vostra. voi chiedete rispetto come se noi fossimo persone che non hanno gli stessi e a volte perggiori problemi dei vostri. Se volete discutere facciamolo anche sui vostri spazi, dove vi leggono le persone che vi supportano, così magari ci capiscono un pò di più.....Notte

Anonimo ha detto...

nervi? abbiamo un buon motivo per sessere nervosi, ma non capisco voi cosi nervosi, che parlate solo per sentito dire, ripeto se non vi importa questa storia, o stiamo sbagliando in qual'cosa, nonm capisco perche dovete essere i nostri portavoce...parleremo noi alle Tv e diremo un sacco di cretinate, state certi...ci sara' da rabbrividire, parlater delle raccolte fondi intascate...e vedremo, e noi paerleremo di certe associazioni, personaggi politici, dello sport, spettacolo, e della sanita' che hanno speculato nei nostri confronti...ancora stiamo aspettando i contributi raccolti.
Tanto cose non le sapete e facendo cosi si riscia muore sansone con tutti i filistei, poi cosi' nessuno si fidera' delle raccolte fondi, e delle associazioni...dai continuate, non ci state arrivando ancora?
non avcete capito le conseguenze che state creando..ansiche' calmare gli animi si rischia uno scontro, inutile tra poveri.
Ma state sicuri che da cio'che ho sentito in questi giorni, non potro' fare altro che urlare anche noi Famiglie attualmente in cure qui in Florida!

Anonimo ha detto...

i nostri spazi o siti sono stati creati per raccolta fondi oppure x incoraggiare le nostre vite, non per polemizzare, ecco perche' scrivo qui in questo blog, xche' qui e' permessa tale pratica!
solo x questo!
notte

Anonimo ha detto...

per l'anonimo che chiede da chi mai gli studi di neubauer non sarebbero riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale,dato che non ho idea se sappia l'inglese,posto solo un paio di dati:Non esiste alcuno studio di Neubauer pubblicato su medline (che è la raccolta di tutti gli studi scientifici su qualunque argomento pubblicati nel mondo,ad uso dei medici).Secondo,il dr Neubauer non faceva parte della società scientifica di medicina iperbarica americana,che per altro non segnala le lesioni cerebrali fra le patologie che possono trarre beneficio dall'iperbarica.Si era fondato la propria società scientifica,ma pubblicazioni recepite dalle riviste scientifiche internazionali zero.
Al di là di questo,non c'è nessun attacco nei confronti dei genitori in Florida.da parte di nessuno.Solo che qui gira la grande bugia che o c'è la Florida o il nulla e non è vero.Ci sono decine di centri specializzati in Europa,frequentati da centinaia di italiani (quindi a volere le cose si possono sapere),e la maggior parte di essi è rimborsata dallo stato.Poi se si vuole credere che un ambulatorio che utilizza un ausilio che in europa si usa da 30 anni,dopo che i terapisti hanno fatto 5 giorni di corso (e lo usano a cavolo nella maggior parte dei casi),ne usa un altro sopra i vestiti perchè non ne ha manco uno per paziente (in Italia lo passa l'asl gratis),mentre basta linkarsi al sito della ditta produttrice per leggere che va portato a contatto con la pelle perchè funzioni.Se vogliamo credere che si tratti di fatalità quando il centro aveva iperbariche vecchie di 30 anni e vi faceva pagare 200 usd a seduta e in 2 anni di business italiano avrebbe potto sostituirle tutte,va bene.Se vogliamo stare zitti sul fatto che già 4 anni fa il centro era stato chiuso perchè non ottemperava alle misure di sicurezza,che il bambino è stato soccorso da un vicesceriffo dopo lunghi minuti perchè i tecnici sempre che ci fossero non hanno avuto il coraggio di buttarsi ad aprire appena hanno visto le fiamme (e la logica dice che quella era la prima camera da aprire,non evacuare le altre e chiamare il 911 perchè ci pensassero loro) va bene.C'erano i vostri figli lì e poteva accadere a chiunque di voi.La difesa ad oltranza del centro in questo caso la capisco meno.Madeleine che ha un bambino con pci seguito in due centri specializzati esteri rimborsati dallo stato e che aveva contattato questo centro nel 2005 avendone una pessima impressione

TIMEOUT ha detto...

" Anonimo ha detto...
i nostri spazi o siti sono stati creati per raccolta fondi oppure x incoraggiare le nostre vite, non per polemizzare, ecco perche' scrivo qui in questo blog, xche' qui e' permessa tale pratica!
solo x questo!"

A prescindere dalla banalità della motivazione, il fatto è che qui si è andati ben oltre alla plemica e questo spazio è stato utilizzato per poter dar sfogo, coperti dall'anonimato, alle proprie frustrazioni nel modo più osceno.
Daniela

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=PsiQMkWT9KQ

Anonimo ha detto...

In questo video il Dott Garozzo con un suo paziente.

http://www.youtube.com/watch?v=mPgARgHHY9Y

Francesca

mresciani ha detto...

Rientro dopo una settimana di cure in un VERO centro di alta specializzazione e trovo il nostro blog dove si parla di OTI traboccante di messaggi....tante considerazioni di persone pacate ma haimè ....tanti sono insulti.
Ora mi chiedo: ma cosa si insulta a fare quando i fatti parlano da soli???La serietà dei centri si vede dai risultati....E' successo qualcosa di esageratamente grave e ci saranno le indagini.....forse è successo questo....bla..bla...o forse ..però ho visto tante foto dei bimbi e adulti dentro l'iperbarica che avevano cose che non possono stare dentro quel macchinario...
Mia figlia per fare certi accertamenti questa settimana è stata controllata dalla testa ai piedi prima di entrare nelle macchine...bhè alla fine tolto tutto si è dovuta mettere un pigiama di puro cotone..così era idonea.
La realtà dei fatti dà fastidio e capisco che dà fastidissimo vedere che i conti IBAN non cresceranno nonostante l'aiuto di cantanti, sponsor..partite di calcio ..lotterie e riffe varie..però risvegliare le coscienze e domandarsi dove vanno questi bimbi e se le cure SERVONO A QUALCOSA penso che sia giusto almeno per i genitori che vengono presi in giro e stanno cercando CURE VERE e capiscono che molte volte è meglio avere i piedi per terra e non credere a...certe cure MIRACOLOSE.
Poi le stupidate che ho letto dove qualcuno chiede a noi ....di dare le indicazioni di cure vere...prendendoci per i fondelli...bhè a queste persone rispondo.....che non è nostro compito fare quello però denunciare quando SI VEDONO STUPIDATE quello sì è giusto.....un chiropratico che pensa di curare l'epilessia di mio figlio mettendo davanti al capo il medicinale e dicendo con aria competente questo va bene e questo non va bene.......bhè per me....è esplicitamente eloquente!!!La medicina è una cosa seria e i nostri figli sono il nostro futuro ed io come madre non metterei mai mia figlia nelle mani di certe persone....che curano così.
Ognuno farà quello che vuole....ma ciò non toglie che noi come gruppo genitori tosti...stiamo zitti a vedere ROVINATO il futuro dei bimbi...bimbi bruciati da canne di bambu'arroventate messi in bella mostra su internet...USTIONI... tutto a detta di chi postava per curarlo...(oggi soffri ma è per il tuo bene...si leggeva all'incirca così.....da brivido!!!! come cura di preparazione prima di partire in Florida)!!!!!!!!!!!????
Siccome nei blog tante cose sono state cancellate..tante le abbiamo conservate..
Se dovete entrate in questo blog ..cercate di portare prove concrete sulla validità delle cure...gli insulti ..vi qualificano..i nostri nomi sono conosciuti su internet e i vostri sono solo messaggi anonimi..

Anonimo ha detto...

interessante il video di you tube...si vede il dott.Garozzo entrare in iperbarica con occhiali e fede nuziale,nonostante le regole di sicurezza distribuite dal cento e firmate dai pazienti per il consenso informato scrivano chiaramente solo indumenti di puro cotone,no occhiali,no metalli,no mollette ecc.....e l'iperbarica è dello stesso vecchio modello di quella che ha preso fuoco.madeleine

Anonimo ha detto...

gli occhiali sono l'unica cosa permessa.
se fosse pericolosa sarebbero morte migliaia di persone....fai una ricerca e vedi nei filmati tante persose con occhiali, poi sai, per sicurezza e paura c'e' chi li toglie...ma nn ci aggrappiamo a questo.
penso solo alla povera sanita' italiana che conta tante vittime alle spalle, e purtroppo, la corsa continua, e noi ci preoccupiamo della cavolo di iperbarica.
MMMMMMMMMMMMMa
QUESTA E' L'ITALIA
e mi vergogno un po' di essere italiano...

Anonimo ha detto...

gli occhiali erano la sola cosa permessa dice l'anonimo.peccato che in molte foto si sono viste anche mollette e fedi nuziali,quando il modulo che vi facevano firmare proibiva esplicitamente di entrare con oggetti di metallo.Ora,le vitine degli occhiali sono in metallo,inquietante che non si trattasse di distrazione del personale ma che fossero addirittura permessi.......

Anonimo ha detto...

domanda: allora come mai e' la prima volta in america che prende a fuoco una camera iperbarica?

Anonimo ha detto...

solo fortuna?

Anonimo ha detto...

40 ANNI DI FORTUNA, SI...FORSE SI.
ALLORA CON I FUTURI CONTROLLI TRA 1000 ANNI O PIU' FORSE RICAPITERA'....cmq io nn ci saro'...