mercoledì 19 novembre 2014

Attività GT nella provincia Monza-Brianza


All'incirca un anno fa siamo entrati in contatto, grazie alla nostra rappresentante sul territorio, con la Cooperativa Sociale della Brianza, che ci propose di partecipare ad un progetto, cui aderimmo ed ora questo progetto è al nastro di partenza. 
Si chiama FILO ROSSO DELL’INTEGRAZIONE ed è  rivolto ad alunni e minori con autismo.
Il Progetto, finanziato con risorse Regionali della Legge 23, è ideato e realizzato dalla Cooperativa Sociale della Brianza e vede come partnership la Cooperativa TRE EFFE (che rientra tra l’altro tra le cooperative dell’appalto dei servizi ASH e ADH) e l’Ufficio di Piano dell’ambito di Desio, e come partner della rete A.s.c. Consorzio Desio Brianza e l’Associazione Genitori Tosti. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato la Cooperativa Sociale della Brianza con la quale abbiamo condiviso le linee del progetto.
E’ prevista l’attivazione di sportelli di orientamento ai servizi e alla rete presente sul territorio e la progettazione e attuazione di interventi personalizzati che potrannonno essere di natura educativa , di supporto e orientamento alla famiglia e di sollievo rispetto ai compiti di cura. 
Il Progetto si articola in diverse azioni quali:
SPORTELLO DI ACCOGLIENZA O ORIENTAMENTO PER LE FAMIGLIE
REALIZZAZIONE DI PIANI PERSONALIZZATI PER FAMIGLIE CON FIGLI MINORI AFFETTI DA SINDROME AUTISTICA O DISTURBO GENERALIZZATO
REALIZZAZIONE DI PIANI PERSONALIZZATI PER FAMIGLIE CON FIGLI MINORI DISABILI GRAVI
ATTIVAZIONE DI INTERVENTI FINALIZZATI ALLA SOCIALIZZAZIONE DELLE FAMIGLIE CON UN MINORE AUTISTICO O DISABILE GRAVE
ATTIVAZIONE DI LABORATORI SPORTIVI
GRUPPO di SUPPORTO al LAVORO EDUCATIVO
POTENZIAMENTO DELLA RETE ESISTENTE
I servizi Sociali e le Assistenti Sociali dei Comuni saranno partecipi delle varie fasi e in particolare nelle fasi relative allo sportello quale momento di lettura dei bisogni e dell’individuazione dei minori e delle famiglie cui proporre eventualmente i progetti e le azioni successive.
E’ di grande importanza il coinvolgimento delle scuole in cui sono presenti alunni con diagnosi che rientrano nello spettro autistico, per l’attivazione dello sportello con cui poi verificare le necessità e quali progettualità eventualmente attivare per le famiglie contattate. 
Per info: Silvia Biella,  monzabrianza@genitoritosti.it
Il 3 dicembre p.v. saremo presenti con uno stand a questa manifestazione a Desio, in cui, oltre che a presentarci  e d illustrare le nostre attività, raccoglieremo le firme per la petizione da presentare al Parlamento Europeo per il riconoscimento dellla figura del Caregiver Familiare, sostenendo l'iniziativa, di carattere nazionale, del Coordinamento Famiglie Disabili..
Info: Silvia Biella monzabrianza@genitoritosti.it

3 commenti:

Giamaf ha detto...

Cosa ne pensate di questa iniziativa invece?

http://www.comune.fidenza.pr.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2347:pubblico-e-privato-insieme-per-la-mobilita-gratuita&catid=43:giornale-online&Itemid=220

Lorena Chiarugi ha detto...

Caro Giamaf, io l'ho letta da un'altra parte, non sul tuo stesso link. Credo sia la stessa cosa, ma è veramente fantastica:

http://www.comune.alfonsine.ra.it/Guida-ai-servizi/Comunicazione-ed-Informazione/Ufficio-Stampa-on-line/Archivio-comunicati-stampa-fino-a-maggio-2013/Febbraio-2011/Presentato-il-progetto-Mobilita-Gratuita-.-Il-Comune-avra-a-disposizione-un-pullmino-attrezzato-per-trasporto-disabili

orsatosta ha detto...

ciao Giamaf e Lorena Chiarugi :) queste iniziative direi che sono molto buone.... ci avete conosciuto ad Handimatica, percaso?