sabato 28 aprile 2012

La comunicazione inclusiva


Scopro che esiste un progetto, scaturito da un articolo, scritto da un signore che conosciamo molto bene perchè lo leggiamo spesso.
L'articolo si intitola "il cervello accessibile".
Questo progetto prevedeva un corso di formazione in comunicazione, cui è seguito un concorso.
Il concorso consisteva nell'ideare dei cartelloni pubblicitari il cui scopo è quello di cambiare il pensiero dominante e quindi la cultura delle persone, in materia di disabilità.
Qualcosa che ci sta molto a cuore: cambiare la cultura. 
"Immaginare il cambiamento è il passo più difficile: se pensiamo che qualcosa sia impossibile da realizzare, non tentiamo nemmeno di realizzarla.
La comunicazione deve farsi carico di questa sfida."
Questa è la frase di benvenuto sulla home del sito.
La comunicazione, altra questione che ci sta molto a cuore.
Trovo il tutto fantastico, anche perchè sono andata a vedermi il sito dell'iniziativa e lì ci ho trovato molte cose, molte suggestioni, molta positività, energia, insomma tutte le cose che spesso mancano quando ci troviamo a confrontarci con il resto del mondo, specie di questi tempi così bigi e duri.
Scartabellando il sito, nella pagina del materiale didattico, ho trovato un video favoloso, che trasmette al 1000X1000 il messaggio che è possibile rendere tutti partecipi del mondo allo stesso modo, nel momento più accomunante in assoluto (il pasto).
Basta usare il cervello (e forse anche il cuore) in maniera "accessibile".
Guardatevi dunque questo video , a tutto schermo: felicità pura quei sorrisi e quelle risate alla fine - e non preoccupatevi se non sapete l'inglese: la comunicazione funziona a più livelli e, qui, musica e immagini vi aiuteranno.
Questi sono i cartelloni pubblicitari ideati dai ragazzi che hanno partecipato al concorso, tra i quali la giuria sceglierà i tre vincitori.
A voi quale piace di più?
 

8 commenti:

Giorgia ha detto...

Ciao Orsatosta...è difficilissimo riuscire a scegliere un solo manifesto,sono tanti quelli che mi hanno colpita,ma penso che quello che ,secondo me,catturerebbe di più l'attenzione generale è il numero 18... forse perchè gli animali riescono a mettere d'accordo un pò tutti giovani e meno giovani,maschi e femmine,ricchi e poveri,disabili e abili...Buon finesettimana e complimenti per il Tuo importante Blog... Cari saluti da Giorgia...

orsatosta ha detto...

ciao Giorgia, grazie dell'intervento e buon finesettimana anche a te ! :) Hai ragione è difficile scegliere, a me piacciono quello con il pianeta, quello delle mani in LIS e quello bellissimo del cancello dove il cartello recita "attenti al disabile" ;)

Ottavia ha detto...

Cara orsatosta! ti scrivo dal CRIBA Emilia-Romagna, mi chiamo Ottavia e insieme ad Alessia siamo le due ideatrici del progetto il cervello accessibile. Grazie mille per gli apprezzamenti e per averci aiutate a diffondere la nostra idea. E' molto importante. Il progetto sta avendo un enorme successo, i ragazzi sono stati bravissimi. Il 29 giugno si terrà a Reggio Emilia un evento in cui parleremo insieme a Franco Bomprezzi, Claudio Arrigoni e altri cari amici di comunicazione; nella stessa giornata verrà poi inaugurata la mostra con i cartelloni dei ragazzi . So che sei un pò lontana ma se ti trovassi nella splendida Emilia sarebbe una buona occasione per conoscerci. Continua così! e complimenti per il tuo splendido blog. Ottavia - CRIBA

orsatosta ha detto...

ehilà! Ciao Ottavia e benvenuta :) grazie e che bello, fateci sapere i particolari dell'evento che lo diffondiamo. Purtroppo io il 29/06 non sono neanche in Italia.

TIMEOUT ha detto...

Complimenti Ottavia ed Alessia. Il termine "cervello accessibile" è da diffondere!

orsatosta ha detto...

Immaginavo che ti intrigasse immediatamente, Timeout ;) ma uffa, dai, nessuno che si esprime? Quei cartelloni sono davvero belli!

TIMEOUT ha detto...

i cartelloni non sono semplicemente belli...sono fantastici! Quante volte ci siamo interrogati sulla comunicazione, sulla modalità di fare arrivare la giusta percezione della disabilità quotidiana? Ognuna di quelli immagini esprime un profondo concetto...le sceglierei tutte :-)

Ottavia ha detto...

Cari genitori tosti è on line il video di presentazione del progetto al seguente link: http://ilcervelloaccessibile.wordpress.com/il-video-di-presentazione/

Buona giornata a tutti!